Albo d'oro

PROMOZIONE IN SERIE A2  -  7 SETTEMBRE 1996

 

E’ un gruppo di giovanissimi, con una età media di 18 anni e 2 mesi, quello che affronta il campionato di serie B del 1996, l’ossatura della squadra è quella dei campioni d’Italia di categoria Juniores del 1994, giocano e si divertono con l’incoscienza e la spensieratezza della loro età.

Sotto la guida di Edoardo “DADO” Gastaldo, coadiuvato dai coach Daniele Ronchini e Nello Poldi Allaj, la rosa era composta da: Cristiano Cucchi, Andrea Bovo, Enrico Camorali, Matteo Caravita, Matteo Paini, Emiliano Ferrari, Michele Bertoni, Andrea Bertolini, Claudio Mazzoli, Simone Canali Alessandro Bertoli, Luca Tagliavini, Umberto Brambilla, Francesco Cavazzini, Simone Leoni, Luca Levati, Andrea Cattabiani, Massimiliano Zinelli, Luca Bassi, Luca Marchini. Questa squadra già l’anno precedente era arrivata prima nel proprio girone alla pari con il Trieste, allora il regolamento non prevedeva i play-off ma la promozione diretta ed il Trieste che si trovò in vantaggio (3-2) negli scontri diretti venne promosso. Nessuno all’inizio della stagione dava la squadra fra le favorite, in quanto molto giovane e non in grado di sopportare il peso di un campionato lungo ed impegnativo come quello che andava ad iniziare, lo stesso Gastaldo temeva il contraccolpo psicologico dopo la bella prestazione dell’anno precedente.

L’inizio del campionato sembrava dare ragione agli addetti ai lavori, e dopo un girone di andata con molte ombre e poche luci, ha inizio l’intergirone, da quel momento e per tutto il girone di ritorno la squadra si trasforma ed ottiene, con una serie di prestazioni incredibili, una serie di 28 vittorie ed una sola sconfitta che la fanno balzare in vetta alla classifica. Determinante nel ritorno la doppia vittoria sul Sala Baganza, che era la squadra che contendeva allo Junior la testa della classifica, e con la quale duellerà fino alle ultime partite, in un testa a testa entusiasmante.

Ottenuta la vetta della classifica, per la promozione in A2 la squadra deve affrontare il Senago B.C. vincitore del girone “A” al meglio delle 5 partite.

I primi due incontri vengono disputati in via Parigi:

 

1° incontro JUNIOR - SENAGO 11-0 mfi al 7° inning

Battute valide: Junior 15 Senago 4

errori: Junior 1 Senago 4

doppi: Canali, Bertoli 2, Ferrari, Caravita 2, Cavazzini

medie: Ferrari 2/2, Cavazzini ¾, Bertoli-Cattabiani-Tagliavini-Caravita 2/3, Canali 2/4

lanciatore:

Leoni 7rl. 6so 1bb 4bvc 0 cl

 

II° incontro JUNIOR - SENAGO 9 - 6

battute valide: Junior 9 Senago 11

errori: Junior 5 Senago 3

hr: Paini da 4 punti

doppi: Bertoli e Caravita

medie: Bertoli 4/5, Bovo 2/4

lanciatori:

Marchini 6 rl 1so 0bb 9bvc 1cl 3pgl

Bassi 3 rl 3so 0bb 2bvc 0cl 1pgl

 

Sbalorditiva la facilità con cui i giovani di via Parigi si impongono in gara 1, quella che ricordiamo era riservata al lanciatore juniores, una facilità che probabilmente fa sottovalutare l’avversario in gara 2, che ha un inizio molto più equilibrato, con il Senago (squadra di vecchi marpioni che già da diversi anni lottano per la promozione, e che alla fine batteranno più valide e faranno meno errori dello Junior) che parte alla grande e si porta in vantaggio di 3 punti al primo, al cambio di campo però il lungo fuoricampo di Paini da 4 punti rimette subito in gioco i giovani Junior , e la partita arriva in perfetta parità 5-5 al 5°, la spallata decisiva arriva al 6° inning, con un colpito e due base per ball arriva il doppio di Caravita a vuotare le basi ed a fissare il vantaggio Junior che verrà poi consolidato nell’inning successivo e solo ritoccato dai lombardi nel finale.

Nella gara di ritorno a Senago, lo Junior avrà tre possibilità per chiudere il discorso promozione; i giovani Junior dopo aver giocato tutto l’anno una partita alla volta , senza tanti programmi, dopo un inizio così così e dopo una splendida cavalcata che li ha portati ai play-off ora hanno l’occasione della vita che devono affrontare con la massima concentrazione.

 

III° incontro JUNIOR - SENAGO 7 - 6

Battute valide: Junior 7 Senago 7

errori: Junior 6 Senago 2

fuoricampo: Caravita da 1 punto

doppi: Caravita

medie: Caravita 2/2, Cattabiani 2/3, Mazzoli 1/2, Cavazzini 1/3

lanciatori:

Leoni 8rl 10so 2bb 6bvc 2cl 4pgl

Camorali 1rl 1so 0bb 1bvc 0cl 0pgl

 

Il capolavoro lo Junior l’aveva compiuto domenica scorsa a Parma, l’emozione l’ha provata in gara 3 a Senago, la percezione comune di essere ormai ad un passo dal traguardo ha bloccato i boys di via Parigi, che rispetto a gara 1 hanno fatto la metà delle valide, contro lo stesso lanciatore, ed in difesa sono stati fallosi come non mai quest’anno.

Al settimo con il Senago in vantaggio 4-1 Caravita (già autore del doppio che al 3° aveva fruttato l’unico punto Junior) ha sparato il solo-homer che ha ridato morale alla truppa, all’ottavo tutta la squadra si ridesta, con due basi ball e le valide di Mazzoli e Cavazzini entrano 3 punti e poi ancora al nono, la valida di Cattabiani fa entrare i 2 punti del vantaggio definitivo, che poi Camorali difende a denti stretti al nono inning fino all’assistenza di Brambilla per Cavazzini sul cuscino di seconda che sancisce l’out n° 27, l’ultimo OUT, ed ha inizio la festa che i ragazzi si meritano.

Banca Monte Parma