Lo Junior Parma vince e convince anche contro l’Ares Milano, mettendo al sicuro un’altra doppietta. Con la vittoria per manifesta in gara1 (10 – 0) e con un tirato 3 – 2 nella partita pomeridiana, il gruppo allenato dal manager Rozzi e dal suo staff rimane infatti nella parte alta della classifica, preceduto solo dal Poviglio.
La giornata di domenica ha visto sempre brillare il monte di lancio con i soliti noti, sia in gara1 che in gara2, dove è da segnalare la notevole prestazione di Zoni come rilievo. Il box di battuta si è dimostrato ancora una volta impeccabile, in particolare nella partita del mattino, chiusa senza troppi problemi al settimo inning. Qualche problema in più a livello generale è sorto in gara2 e solo una valida di Amoretti all’ottava ripresa ha permesso allo Junior di sorpassare gli avversari, conquistando l’ottava vittoria in campionato fino ad ora.
Nelle consuete chiacchiere di fine giornata con uno dei giocatori che si è particolarmente distinto in campo, Francesco Caruso, terza base e autore di un 2 su 3 in gara1, mostra di avere idee ben chiare riguardo il campionato e di voler «vincerle [le partite] tutte, non ci sono balle». Riguardo il calo in gara2, poi, è lo stesso giocatore ad affermare che «probabilmente questo accade perché la prima partita tendenzialmente la vinciamo in maniera più o meno agevole e di conseguenza ci accomodiamo un po’ nel pomeriggio, mentre gli avversari rimangono comunque aggressivi. Questo è già successo in un paio di altre giornate… Tuttavia il fatto di essere un buon gruppo, vario ma coeso, composto da esperienza ed energia giovanile, aiuta molto e forse è uno dei motivi per i quali siamo quasi sempre riusciti a riprenderci». Appuntamento alla prossima giornata contro la Palfinger Reggio Rays