Continuano le notizie positive per la Serie B che domenica si è spartita la posta in gioco con il Poviglio, tornando a casa con una sconfitta (6-5) ed una vittoria (1-7).

Notizie positive senza dubbio perché si è avuto modo di constatare che quanto dimostrato nella prima giornata di campionato non è stato un semplice momento di grazia, ma qualcosa di solido e ben concreto: il box di battuta, infatti, si è dimostrato aggressivo e leoccasioni create sono state numerose in gara1, occasioni che tuttavia non sono state sempre finalizzate. Da segnalare, inoltre, il triplo di Tinarelli che ha mandato momentaneamente in vantaggio la formazione di via Parigi, anche se un paio di errori difensivi ed un buon attacco del Poviglio hanno sancito la sconfitta per gli ospiti.

La seconda partita, invece, è stata tutta  a senso unico e caratterizzata da una serie di assoli che hanno impreziosito la vittoria finale. Prima di tutto le prestazioni di alcuni giovanissimi dell’Under18, i quali, sebbene subentrando all’ultimo secondo per sostituire un paio di titolari, si sono ritagliati uno spazio come protagonisti all’interno del gioco; il fuoricampo al primo inning di Leoni, ulteriore segnale del buon lavoro svolto nel box; la quasi perfetta partita di Bertolini sul monte di lancio. Con 5.2 riprese lanciate e 9 strikeout, infatti, il numero 34 dello Junior è riuscito a tenere a bada i battitori avversari, collezionando una striscia di 7 eliminati al piatto consecutivi tra il secondo ed il quarto inning ed un perfect game durato fino alle 5.1 riprese lanciate: un lavoro degno di nota e frutto anche dell’impeccabile sinergia tra il lanciatore ed il resto della squadra, in particolare con Mazza, fondamentale dietro al piatto per l’intera partita.

Chiedendo un parere al protagonista di gara2 riguardo la giornata ed il clima spogliatoio in generale, Bertolini è sicuro:«L’ambiente qui è molto accogliente e ci si trova bene, sia con i ragazzi che conosco da più tempo sia con quelli più nuovi. C’è tanta voglia di fare e lo si è dimostrato oggi: anche se nella prima partita forse eravamo un po’ intimoriti, nella seconda ci siamo fatti valere riscattandoci. Per quanto riguarda il settore lanciatori, oggi abbiamo dimostrato di essere in un buon momento e quanto sia fondamentale la cooperazione con il ricevitore ed il resto della squadra in campo».

Prossimo appuntamento in via Parigi il 2 giugno contro il Legnano.